LA DIGA DI GOMMA E IL SUO RAZIONALE OPERATIVO: PROCEDURE CLINICHE DI APPLICAZIONE IN ENDODONZIA E IN CONSERVATIVA, DAL CASO SEMPLICE A QUELLO COMPLESSO (corso teorico-pratico)

SABATO 24 OTTOBRE 2020

Argomento:Conservativa

OBIETTIVO DEL CORSO
L’obiettivo di questo corso è condividere con i discenti tutte le nozioni necessarie per ottenere un corretto isolamento del campo operatorio nella maggior parte delle situazioni cliniche sia in Conservativa che in Endodonzia, evidenziando come l’applicazione della diga non sia una procedura inutile o riservata ad una elite di operatori, ma un passaggio operatorio tanto semplice quanto indispensabile per chi voglia lavorare seguendo dei principi biologici corretti, soprattutto alla luce dei vantaggi che questo economico strumento fornisce all’operatore, dall’aumento dell’accesso e della visione all’area di lavoro al controllo dell’infezione, dalla diminuzione dei tempi operatori al comfort creato per l’operatore ed il paziente.  La curva di apprendimento delle 4 tecniche di applicazione della diga è breve una volta che l’operatore consce le caratteristiche dello strumentario e i semplici razionali operativi delle tecniche. che devono essere seguiti e che vengono spiegati durante il corso con esposizione di casi clinici e video.

ABSTRACT DEL CORSO:
L’applicazione della diga è una procedura operatoria semplice, indispensabile ed utilizzabile da tutti gli operatori; ed è un semplice ed economico strumento a disposizioni di tutti coloro che vogliono fornire ai propri pazienti delle prestazioni basate su principi biologici ed etici adeguati. I vantaggi derivanti dalla corretta applicazione della diga sono noti da tempo e tutt’oggi ancora non superati da altri strumenti: nessun altro strumento crea delle condizioni di accesso e visibiltà dell’area operatoria così generose come questo economico ed ergonomico foglio di gomma. Inoltre non va dimenticata la sua importanza nel controllo dell’infezione, essendo la diga sia in grado di prevenire la contaminazione batterica della cavità conservativa o dello spazio endodontico, sia in grado di migliorare la qualità degli aereosol secondari durante il lavoro, una caratteristica molto importante alla luce delle attuali problematiche annesse alle protezioni da mettere in atto per prevenire la diffusione del Covid-19 e tutte le altre malattie con lo stesso meccanismo di trasmissione.  
Ciò che va compreso, inoltre, è che quando isoliamo il campo operatorio facciamo a noi stessi un grande regalo, perché vediamo tutto molto meglio; in odontoiatria, infatti, la maggior parte degli errori nasce dal fatto che, lavorando in una cavità di dimensioni ridotte, è difficile vedere ciò che facciamo. 
Lavorare vedendo bene significa fare meno fatica, avere meno tensione e più tranquillità, nonché fare meno fatica nel gestire molte variabili, dalla saliva ai tessuti molli con l’inevitabile risultato di fornire delle prestazioni qualitativamente migliori al paziente. 
Una volta venuto a conoscenza dei vantaggi che derivano dall’utilizzo della diga l’operatore sarà sicuro di operare facendo il massimo possibile nell’interesse del paziente e difficilmente vi rinuncerà anche nei casi più complessi. Nella sessione pratica i  partecipanti al corso si eserciteranno su un modello appositamente ideato che simula tutte le diverse situazioni cliniche (quadrante, dente singolo integro, ponte, dente limato, dente con corona clinica compromessa, ecc…), mettendo in pratica gli insegnamenti ricevuti nella parte teorica
 
PROGRAMMA DEL CORSO
SABATO 24 OTTOBRE 2020 :ore 09.00- 17.00

PARTE TEORICA
- La Storia della Diga da Barnum ad oggi
- Perché isolare il campo operatorio in Conservativa ed Endodonzia
- I Vantaggi dell’isolamento
- Il ruolo della diga nel controllo dell’infezione
- Svantaggi
- La Diga e il paziente: la motivazione

Lo strumentario
- Il ruolo dell’uncino
- Criteri razionali di selezione dell’uncino
- Il contro di stabilità del gancio
- La pianificazione dell’isolamento
- Determinazione dell’area di lavoro
-Intercettazione e risoluzioni di ostacoli all’isolamento
- La foratura del foglio: posizione e dimensione dei fori
- L’isolamento multiplo dei settori frontali e laterali della bocca
 
Le tecniche di applicazione: il punto comune di partenza e arrivo
- La tecnica dell’Aletta
- La tecnica della Staffa
- La tecnica Gomma Prima
- La tecnica Uncino Prima
 
- Il controllo delle infiltrazioni in Endodonzia
- Il controllo delle infiltrazioni in Conservativa
- Lo scivolamento della diga negli spazi interprossimali e la sua introflessione all’interno del solco
- Le legature: tecnica, applicazione e rimozione
- La rimozione della diga
- Il timing operativo: quando applicare la diga in Endodonzia e Conservativa
- Il razionale operativo per l’isolamento dei casi complessi in Endodonzia e Conservativa
- Il ruolo dei sistemi ausiliari per il controllo delle infiltrazioni : l’ottenimento del sigillo
- L’isolamento dei denti con struttura coronale gravemente compromessa per carie e/o frattura 
- L’isolamento dei monconi protesici  
- L’isolamento dei denti pilastro di ponte
- L’isolamento dei denti dopo allungamento di corona clinica

ESERCITAZIONE PRATICA su modello
I  partecipanti al corso isoleranno con le diverse tecniche dei denti  su un modello appositamente ideato che simula tutte le diverse situazioni cliniche.
✓ L’isolamento del dente integro (incisivo, premolare e molare)
✓ L’isolamento dei monconi protesici (incisivo, premolare e molare)
✓ L’isolamento dei denti con struttura coronale compromessa (mono e pluriradicolati)
✓ L’isolamento dei denti pilastro di ponte 
✓ L’isolamento di un quadrante
✓ L’utilizzo della diga liquida
✓ La rimozione della diga
 
Coffee break e Lunch offerto dalla nostra organizzazione
AL TERMINE DEL CORSO VERRANNO RILASCIATI ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE E ATTESTATO CREDITI ECM

Iscrizione Online

 Ancona
Dal 24/10/2020 Al 24/10/2020
Quota Iscrizione
€ 250,00 + IVA
Registrati

Relatore

Dr. Filippo Cardinali

Laureato in Odontoiatria e Protesi dentaria presso l’Università di Ancona nel 1992.

Socio Attivo della Società Italiana di Endodonzia.

Certified Member dell’European Society of Endodontology.

Associate Member dell’American Association of Endodontists.

Membro di Styleitaliano Endodontics.

Ha partecipato in qualità di collaboratore del Dott. Fabio Gorni all’opera multimediale “Recupero endodontico dei denti gravemente compromessi” della collana Medtutor edito da UTET ed in qualità di coautore alle FAD ANDI “Il moderno razionale endodontico e l’uso del nichel-titanio nella sagomatura e detersione del sistema canalare” e “L’otturazione del sistema dei canali radicolari: basi biologiche, materiali e tecniche operative”. 

Coautore del libro “Testo atlante di anatomia endodontica” edito da Tecniche Nuove nel 2011. 

Coautore del libro “Isolamento del campo operatorio: come razionalizzare la clinica e migliorare la propria vita professionale” edito da ANDI Servizi nel 2013. 

Coautore del libro “Manuale di Endodonzia” edito da Elsevier Masson Italia nel 2013.

Docente in corsi teorici-pratici su temi riguardanti l’isolamento del campo operatorio e l’endodonzia, ha partecipato in qualità di relatore a corsi e congressi in Italia e all’estero. 

Esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente all’endodonzia e alla conservativa ed è autore di pubblicazioni in merito su riviste del settore nazionali ed internazionali.